[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 21/04/2021

Sezione Stazione appaltante

REGIONE SICILIANA
ZUCCARELLO NATALE

Sezione Dati generali

PROCEDURA PER L'AFFIDAMENTO DELLA PROGETTAZIONE DEFINITIVA, ESECUTIVA E COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE DELLE OPERE DI RESTAURO, RIFUNZIONALIZZAZIONE E ALLESTIMENTO DEL PADIGLIONE SAN MARCO NELL'AREA EX PRESIDIO OSPEDALIERO VITTORIO EMANUELE DI CATANIA, PER LA REALIZZAZIONE DEL MUSEO DELL'ETNA NEL POLO MUSEALE DEL TERRITORIO ETNEO. - CIG : 8538659450 - CUP : G66J19000140002
Servizi
Procedura aperta
Offerta economicamente più vantaggiosa
792.409,58 €
10/12/2020
24/01/2021 entro le 23:59

Sottosezione Scadenze precedenti alla rettifica

Data scadenza Ora scadenza Data e ora operazione rettifica
11/01/2021 23:59 09/01/2021 10:46:44
G00466
In aggiudicazione

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta amministrativa
Busta tecnica
  • Relazione Tecnica
Busta economica
  • Offerta economica
  • Offerta tempo
  • Passoe
  • Imposta di bollo - F23
  • Copertura assicurativa
  • Garanzia Provvisoria

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 25/02/2021
    CONVOCAZIONE COMMISSIONE GIUDICATRICE - SEDUTA PUBBLICA PROGETTAZIONE DELLE OPERE DI RESTAURO, RIFUNZIONALIZZAZIONE E ALLESTIMENTO DEL PADIGLIONE SAN MARCO NELL'AREA EX PRESIDIO OSPEDALIERO VITTORIO EMANUELE DI CATANIA - Si comunica che su disposizione del presidente della Commissione Giudicatrice il giorno 26/02/2021 alle ore 10.00 presso la sede del Genio Civile di Catania via Lago di Nicito 89 in Catania è indetta la seduta pubblica relativa alla "PROCEDURA PER L'AFFIDAMENTO DELLA PROGETTAZIONE DEFINITIVA, ESECUTIVA E COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE DELLE OPERE DI RESTAURO, RIFUNZIONALIZZAZIONE E ALLESTIMENTO DEL PADIGLIONE SAN MARCO NELL'AREA EX PRESIDIO OSPEDALIERO VITTORIO EMANUELE DI CATANIA, PER LA REALIZZAZIONE DEL MUSEO DELL'ETNA NEL POLO MUSEALE DEL TERRITORIO ETNEO."
  • Pubblicato il 11/02/2021
    Comunicazione convocazione seduta pubblica
  • Pubblicato il 09/01/2021
    RETTIFICA TERMINI DI GARA - Si comunica che i termini di gara sono stati prorogati di giorni 13 (tredici). Pertanto il nuovo termine per la presentazione delle proposte, che dovranno essere presentate utilizzando esclusivamente le vie telematiche attraverso il seguente sito web https://eprocurement.lavoripubblici.sicilia.it., è fissato pere ore 23:59 del 24/01/2021.
  • Pubblicato il 06/01/2021
    FAQ N. 5 - DOMANDA: Nell'allegato D.I.P. (Documento preliminare di indirizzo alla Progettazione) al paragrafo 5.2 Riqualificazione urbanistica (p. 9 D.I.P.) si riporta la seguente dicitura: L'area dell'ex presidio ospedaliero dovrà essere, pertanto, oggetto di una programmata pianificazione che realizzi unarea a verde attrezzata con funzioni di parco urbano traguardando, per quanto possibile, la ricreazione degli antichi giardini dell'ex convento, ma che al contempo consenta di realizzare una completa riqualificazione urbanistica. Ma in seguito aggiunge (p. 9 D.I.P.): L'affidamento dei servizi in oggetto riguarda solo il Padiglione San Marco. Gli altri interventi di riqualificazione dellintera area sono stati già programmati e saranno avviati in parallelo al presente bando di gara. Va quindi ipotizzata una riqualificazione urbanistica dellintero complesso ospedaliero anche se non oggetto di bando o esiste già un progetto? Nel caso esistesse è possibile visionarlo? RISPOSTA: La riqualificazione dell'area riferita nel DIP attiene ad un progetto di rigenerazione urbana avviato ma ancora non definito, in atto per tale intervento non vi sono elaborati progettuali da poter visionare. Si ribadisce pertanto che il servizio oggetto della presente gara non dovrà prevedere alcun intervento sulle aree dell'ex presidio ospedaliero, fatte salve di quelle ritenute strettamente pertinenti il padiglione S Marco.
  • Pubblicato il 05/01/2021
    FAQ N. 4 - DOMANDA: Con riferimento al bando e quanto chiesto esplicitamente a pagina 4: .La prestazione del servizio richiesto è riservata ad una particolare professione, ai sensi dell'art. 24, comma 5 del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii., pertanto, è obbligatorio, pena l'esclusione dalla partecipazione alla gara, che all'interno del gruppo di lavoro siano presenti le seguenti figure: 1) n. uno progettista architetto: responsabile della progettazione per la categoria Edilizia (E.22); architetto con diploma di specializzazione in beni architettonici e del paesaggio; si chiede di confermare che il requisito di specializzazione in beni architettonici e del paesaggio si intende assolto con il possesso della laurea magistrale in architettura. RISPOSTA: Si conferma che il requisito di idoneità professionale richiesto per la partecipazione alla gara è il diploma di specializzazione in beni architettonici e del paesaggio, previsto al paragrafo 13.2, tabella 3 - Prestazioni Specialistiche, punto 1) del disciplinare.
  • Pubblicato il 05/01/2021
    FAQ N.3 - Domanda: PREMESSE LE DIFFICOLTA' ACCESSO AGLI ISTITUTI DI CREDITO PER IL PAGAMENTO F23 SE POSSIBILE ASSOLVERE AL PAGAMENTO DEL BOLLO CON MARCA DEBITAMENTE ANNULLATA E ALLEGATA AI DOCUMENTI DI GARA Risposta: Si è possibile assolvere con marca debitamente annullata e allegata ai documenti di gara.
  • Pubblicato il 05/01/2021
    FAQ N. 2 - DOMANDA: Con la presente si chiede se è dovuta la polizza provvisoria e dove è desumibile il relativo calcolo con le modalità di emissione RISPOSTA: Non è dovuta la polizza provvisoria ma bensì la garanzia fideiussoria ai sensi dell'art. 98 comma 8.
  • Pubblicato il 05/01/2021
    FAQ N. 1 - DOMANDA: Buongiorno, si chiedono chiarimenti in merito al contenuto della busta C. Nello specifico si chiede di confermare se la seguente documentazione debba essere inserita nella busta C offerta economica e tempo, come riportato nel disciplinare di gara art. 26 pag 28, oppure nella busta A amministrativa: Passoe, Polizze RC professionali, garanzia fideiussoria, eventuali Certificazioni di qualità aziendale. Per quanto concerne la polizza fideiussoria si chiede di specificare l'importo da garantire. In attesa di riscontro si porgono distinti saluti. RISPOSTA: quanto specificato nel disciplinare a pag. 28 (Il documento dovrà essere inviato in formato *.p7m (PDF/A), denominato ed essere sottoscritto con firma digitale. ) si deve intendere quale garanzia fideiussoria e non quale polizza provvisoria. Il disciplinare non prevede la garanzia provvisoria di cui allart. 98 comma 1, ma prevede a pena di esclusione l'impegno di una fideiussione per l'esecuzione del contratto qualora l'offerente risultasse affidatario. L'importo delle fideiussione fa riferimento all'art. 104 del codice degli appalti. Così come previsto dal disciplinare le stesse vanno inserite nella busta C
  • Pubblicato il 02/01/2021
    Sostituzione Modello 14 - In allegato il modello che sostituisce il modello 14 il quale riportava un refuso. Per gli O.E. che hanno presentato offerta con il precedente modello 14 non è necessario ripresentare l'offerta
  • Pubblicato il 18/12/2020
    Nota di chiarimento - Come disposto nello stesso disciplinare al punto 25, il documento "Relazione tecnica" dovrà essere inviato in formato *.p7m (PDF/A), denominato sottoscritto con firma digitale in un'unica relazione come di seguito riportato: "Nella busta B "Offerta tecnica", il concorrente deve inserire, a pena di esclusione, una relazione descrittiva comprensiva di tutti i paragrafi di cui alle seguenti lettere A), B), C), ed D), composta da massimo n. 20 schede in formato A3 e massimo n. 5 tavole formato A1, tutti firmati digitalmente dal legale rappresentante dell'operatore economico o da altro soggetto munito dei necessari poteri. Eventuale documentazione grafica e fotografica o di foto rendering dovrà essere ricompresa nel suddetto limite complessivo di 20 schede A3 e nelle 5 tavole A1. Nella Relazione A3, dovranno essere chiaramente indicati i paragrafi. Nelle tavole A1, dovranno essere indicati i criteri e i sub criteri di riferimento, oltre all'oggetto dell'appalto e all'intestazione dell'operatore economico. Il portfolio con curricula di cui alla lettera B4), potranno costituire parte di un allegato alla relazione di massimo 40 pagine in formato A3, in aggiunta quindi alla relazione descrittiva di 20 pag. A3." Le successive suddivisioni, cosi come specificato nel disciplinare di gara, sono da interpretare come divisioni in capitoli interni al documento unico denominato "relazione tecnica".

[ Torna all'inizio ]